GRAB alternativa di UBER in Thailandia

da | 9 Gen, 2019 | 1 commento

Cos'è GRAB

GRAB è un’alternativa di UBER in Thailandia, permette di selezionare un punto di partenza e uno di destinazione. Il sistema ci mostrerà subito quante auto ci sono nella nostra zona e -in base alla tipologia di auto scelta e all’orario della giornata- calcolerà il costo della corsa.

Tendenzialmente i costi sono più bassi rispetto ai normali Taxi, in più ci permette di evitare le solite “fregature” per turisti, tipo costi maggiorati o giri allungati per raggiungere la destinazione. GRAB è un’alternativa di UBER in Thailandia non solo perchè è comodo ma anche proprio per questa loro tendenza nel ricaricare sui costi dei trasporti (come i Tuc Tuc).

Un’altra cosa molto positiva di GRAB è il poter impostare la propria carta di credito all’interno del profilo. Una volta scelta la destinazione e confermata la corsa, sarà possibile scegliere la modalità di pagamento: carta di credito o contanti. Nel caso scegliate la carta di credito, vi basterà salutare e scendere dall’auto quando arriverete a destinazione, il costo verrà scalato in automatico. Invece se preferite pagare in contanti potrete farlo all’arrivo a destinazione. Personalmente viaggio sempre con pochissimi contanti e preferisco usare il più possibile i pagamenti elettronici.  Tenete a mente che prelevare contanti ad un ATM estero per voi ha un costo (solitamente) e anche rivolgersi ad un cambio valuta ha un costo di commissioni. Nel caso indirizziate un pagamento direttamente su carta di credito non avrete nessun costo aggiuntivo. Per i più “timorosi” è possibile anche collegare una carta di credito ricaricabile, in modo da stare tranquilli nei confronti di clonazioni ed affini.

Questo articolo “GRAB è un’alternativa di UBER in Thailandia” ti è stato utile? Scrivimi usando l’area commenti a fondo pagina e dimmi le tue impressioni!
Inoltre, perché non dai uno sguardo agli altri articoli sul sito?

Francesco Cinque

Potrebbero interessarti anche:

La Bussola 07 – Workshop Leica con Carlo Carletti

La Bussola 07 – Workshop Leica con Carlo Carletti

Sono stato due giorni a Milano per un workshop della Leica Akademie. Stupendo, mi ha distrutto perché sono stati due giorni intensivi, ma davvero ne valeva la pena. In realtà mi ha ricaricato, rinvigorito e dato tante energie e spunti. Fa sempre bene studiare, e...

leggi tutto
La Bussola podcast 06: mini treppiede da viaggio

La Bussola podcast 06: mini treppiede da viaggio

Sesta puntata della bussola: oggi parliamo di voli (più che altro di regole) e di mini treppiede da viaggio. Un piccolo excursus su Air Italy e poi una tematica che tocca tutti i fotografi che vogliono viaggiare: il cavalletto si può portare in cappelliera o no? La...

leggi tutto
La Bussola podcast 05: i libri fotografici consigliati

La Bussola podcast 05: i libri fotografici consigliati

Ed eccoci qui alla quinta puntata della "Bussola - Tra viaggio e fotografia". Clicca qui per ascoltare su Spotify. Ma ricordati che è disponibile su tutte le principali piattaforme, come Apple Podcast (quindi in ogni iPhone). ASCOLTA LA QUINTA PUNTATA DELLA BUSSOLA...

Come sposarsi a San Galgano

Come sposarsi a San Galgano

A volte anche i fotografi si sposano, no? Dovete sapere che oltre ad essere un fotografo di matrimonio (e di viaggio), sono prima di tutto un inguaribile romantico. Non ci credete? Beh, guardate la mia proposta di matrimonio qui sotto.. e poi mi dite COME SPOSARSI...

Come scegliere il fotografo del matrimonio

Come scegliere il fotografo del matrimonio

Come scegliere il fotografo del matrimonio quando non si hanno competenze in fotografia? Sembra banale, ma è una delle domande più frequenti che mi fanno le persone che conosco. Vi darò i consigli migliori che mi vengono in mente. Le cose da "addetto ai lavori" alle...

Lascia un commento

Iscritto all’Albo dei Fotografi Professionisti TAU Visual.

Francesco Cinque

Fotografo e Digital Manager, Cinquephoto Studio

1 commento

  1. Articolo esauriente x chi cerca info chiare e concise.
    Se dovessi averne necessità la istallero”.
    Grazie x aver erudito la mia ignoranza!!!

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *