Italiani mettetevi in fuga

Come molti sapranno, da poco sono rientrato da un viaggio in Cina. Ho portato con me tante foto, ma soprattutto pensieri.

Ad esempio, pensiamo che i cinesi siano isolati dal mondo e che vivano un po’ nella loro bolla. Poi qualcuno vuole farci credere che i cinesi siano un po’ da bacchettare e che lavorino male. Sai, mi riferisco tipo alle famose “cinesate”. Crediamo, in qualche modo, che l’occidente sia superiore.

Balle, tonnellate di balle. Italiani mettetevi in fuga.
Questi sono avanti anni luce. I ragazzi italiani fanno bene a scappare da questo paese, perché l’Italia è morta. Morta come i politici, il governo, come le istituzioni in generale e la mentalità di chi le governa.

Potresti andare in coma e risvegliarti tra 10 anni, ritrovando esattamente gli stessi volti. Gli stessi problemi, la stessa mentalità.

Magari spendete qualche soldo in meno sull’ultimo modello di cellulare e usate quel denaro per fare un viaggio e osservare con i vostri occhi.

In Cina è stato costruito in soli 8 anni il ponte marino che collega Hong Kong con Macao. 55 Km di asfalto sull’acqua. Ad un certo punto il ponte si immerge sotto il livello del mare, per poi riemergere qualche Km più in là, così da permettere il passaggio delle navi più grandi. Noi non abbiamo finito la Salerno – Reggio in 40 anni, e per costruire il ponte sullo stretto di Messina ci sono state menate su menate. Italiani mettetevi in fuga.

Ve lo dico io, non sono loro a vivere in una bolla, siamo noi. Qui in Italia vi raccontano ancora le storielle sull’immigrato e il bello è che voi ve le bevete anche. Magari spendete qualche soldo in meno sull’ultimo modello di cellulare e usate quel denaro per fare un viaggio e osservare con i vostri occhi. Ma forse, un po’ di speranza c’è ancora. Tu, proprio tu ad esempio. Stai leggendo, ottimo segno. E adesso, che ti piaccia o meno, hai recepito il mio parere e la mia idea. Possiamo discuterne, puoi insultarmi o sostenermi. Poco importa, l’importante è che tu abbia avuto una reazione. Perché l’indifferenza, la pigrizia, il menefreghismo sono un cancro.

È stata eletta una massa di ignoranti alla guida di un paese già allo sfascio. Che speranza si può avere con questi presupposti? A questo punto l’unica è sperare nel fallimento, così magari qualcuno più intelligente ci compra e ci spiega come si fa a portare avanti un paese che potrebbe tranquillamente essere avanti a tutti gli altri.

Noi italiani abbiamo menti brillanti, creatività, territorio, cibo, arte, storia, turismo e soprattutto il bidet.
Si, perché io di chi non si lava il culo dopo aver cagato, non mi fido. Gli stringeresti la mano? Ecco.

Italiani mettetevi in fuga.